top of page
  • Immagine del redattoreAgenzia Moderna

PERCHE' VIVERE A BORDIGHERA?

Bordighera è un dipinto: una scogliera a picco sul mare con la schiuma delle onde infrante, una fitta rete di vicoli antichi intrecciati in un borgo magico ed una verde pineta che osserva il mare dall'alto.


La stessa pineta che dalla sua prosettiva controlla il capo più a sud di tutta la Liguria, esattamente dove sorge la celeberrima chiesa di Sant'Ampelio, una poesia di pace, circondata da luci soffuse che hanno il sapore del mistero.


Claude Monet è rimasto stregato dal paesaggio bordigotto: una cornice orientale di palme lo hanno infatti ispirato nella maggior parte delle sue opere.

L'entusiasmante passeggiata tramite il sentiero del Beodo, ove si armonizzano la forma e l'eleganza, è stata invece tra i ricordi più importanti dell'architetto Charles Garnier.


Garnier come la villa immersa tra le palme e gli olivi o piante con un carattere più mediterraneo come i fichi e le nespole, una distesa strabiliante che apprezzò molto anche Edmondo De Amicis.


Le manifestazioni sono semplicemente la ciliegina che risalta il museo diffuso del borgo, nel quale l'armonia della bellezza antica si abbraccia all'eleganza delle sue ville.


Se avrai piacere di scoprire Bordighera, passeggerai ove la tradizione si fonde alle eccellenze innovative, offrendo prodotti ottimi in location romantiche.


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page